martedì 21 giugno 2022

Altre pillole di decadenza - Bangkok, Thailandia

E dai, ragazzi, prendete bene la mira!

Come già detto in precedenza la zona turistica di Bangkok di questi tempi si rivolge alla clientela interna per colmare il vuoto lasciato dal turismo straniero di massa.

All'ora di chiusura dei bar e dei club vedi gruppetti di thailandesi che si avviano verso le fermate dei taxi. Spesso due di loro reggono dai lati un loro amico/a completamente sbronzo/a. Una scena da commediola romantica di serie C, materializzata nel centro della capitale siamese.

L'intossicato è completamente andato, spesso non riesce nemmeno a muovere le gambe e i suoi piedi strisciano di punta sulla pavimentazione nuova della strada principale o sull'asfalto di quelle secondarie. A volte non indossa una scarpa, o nessuna scarpa. Quando è cosciente, invece, di solito passa il tempo a vomitare. In questi casi, visto che gli amici sono impegnati a trasportarlo, gli hanno piazzato la faccia dentro ad un sacchetto del 7eleven, con le maniglie avvolte attorno alle orecchie. Sembra uno di quei cavalli che trainano i carri per turisti nei centri di alcuna città europee, che mangiano la biada col lungo muso infilato in un sacco di iuta che pende dal loro collo.

Ti guardi attorno e ne vedi molti di questi gruppetti. Aderiscono tutti al modello descritto sopra, nelle sue due varianti: 1) lo sbronzo è incoscente e striscia i piedi lungo la strada o 2) è cosciente e vomita nel sacchetto appeso alle sue orecchie.

Avanzano lentamente, ondeggiando e sbandando.

Sembra un'innocua apocalisse zombi. Puoi stare a goderti questo spettacolo "The walking drunk" con la tua birretta in tutta tranquillità, senza timore di essere morso e trasformato in uno di loro. A meno che anche tu di birrette non ne abbia bevute troppe, s'intende.

Nessun commento: