sabato 9 gennaio 2010

Le buone storie sono fatte così

Ho un amico che abbina una pessima memoria a un fiuto da segugio per le buone storie. Ogni volta che lo vedo me ne racconta un paio, che estrae da un repertorio di una dozzina di titoli. Le riconosco dall'incipit, ma lo lascio continuare, poi all'ultima frase anticipo il finale. "Ah, te l'avevo già raccontata..." "Si, ma non mi sono stancato di ascoltarla."
Le buone storie sono fatte così, amanti esigenti, adolescenti civette. Amano chi le coccola e si prende cura di loro. La memoria non serve, e nemmeno la quantità: contano solo passione, talento e fedeltà.

Image "Fairy and water babies" di Warwick Goble, da Art.com

2 commenti:

lorenzo ha detto...

...con gli aneddotti dell'infanzia arrivo almeno a 30!

Fabio ha detto...

Traguardo ragguardevole nonno!